UN COMMITTENTE ILLUMINATO, 10 GIOVANI ARCHITETTI, UN CONCORSO PER REALIZZARE 30 UNITÀ MONOFAMILIARI. UN VALORE AGGIUNTO: L'ECCELLENZA DELLA QUALITÀ IN ARCHITETTURA. PAROLE CHIAVE: SOSTENIBILITÈ, INNOVAZIONE, FLESSIBILITÀ.

Progetti

Studio 3089 Luca Paschini Architect

Il progetto cerca di definire una struttura aperta che si relaziona con il territorio e lo spazio verde circostante. Le unità abitative sono state progettate a partire da schemi tipologici multi direzionali che aumentano le aperture e le occasioni di relazione con il paesaggio.

Il progetto è stato strutturato come una composizione di elementi e moduli definiti e realizzati in forma prefabbricata. Gli elementi principali sono costituiti da una piattaforma rettangolare e un trapezio irregolare (hub). Questi elementi determinano l’insediamento di fondazione e le loro diverse possibili combinazioni costruiscono le varianti del progetto: sono nella maggior parte dei casi articolati con un piano orizzontale e uno verticale, al fine di realizzare nel complessivo una componente a L portante in cls, che determina il carattere della costruzione, configura la composizione degli spazi e determina una forte direzionalità dell’impianto insediativo.

La struttura della casa è poi composta da travi in legno lamellare e da chiusure in serramenti in legno e vetro.

La modularità delle strutture e la loro pre-costruzione in fabbrica permettono anche un’articolazione della casa su diversi livelli: i blocchi di base possono essere collocati seguendo la topografia del terreno. I singoli elementi ad L, di dimensioni 2 x 4.80 metri, composti assieme formano i moduli abitativi di base, la cui organizzazione tipologica determina la configurazione finale dell’edificio. Per loro conformazione e struttura, i moduli e i singoli elementi possono essere aggiunti anche in fasi successive.

La copertura è stata ipotizzata con un numero limitato di piani inclinati, in modo da ottenere soluzioni diverse a partire da un numero contenuto di elementi. L’articolazione e la composizione con i moduli strutturali inferiori consente di raggiungere un’ampia possibilità di variazione degli spazi e delle case finali, in modo da rendere sempre ogni casa unica.

torna all'elenco progetti

2 commenti a "Studio 3089 Luca Paschini Architect"

  • matteo il 05 aprile 2011:

    bel progetto! il volume mi pare estremamente interessante, anche come punto di partenza per delle variazioni sul tema

  • urizzato il 02 aprile 2011:

    la pianta è tra le più interessanti. peccato gli alzati e la copertura che risultano essere un puro capriccio

Invia nuovo commento

  • Vedi anche

  • Concorso

    Ad aprile la giuria premierà i 3 migliori progetti. A settembre saranno realizzate le prime show villa.

  • Giuria

    Stefano Sist, Matteo Thun, Roberto Bianconi, Stefano Poretta, Luca Molinari, Ivan De Lettera.

  • Partecipanti

    Selezionati tra gli architetti emergenti che si sono già distinti in progetti particolarmente innovativi, o per la sensibilità nei confronti del contesto.

  • Blog

    Opinioni, commenti, notizie, video, eventi, articoli e continui aggiornamenti sul progetto CA'POZZI.

Iscriviti per poter ricevere la nostra newsletter.

È sufficiente inserire il tuo indirizzo email. Dopo l'iscrizione potrai continuare ad essere informato sull'evoluzione del progetto CA'POZZI attraverso la nostra newsletter.