UN COMMITTENTE ILLUMINATO, 10 GIOVANI ARCHITETTI, UN CONCORSO PER REALIZZARE 30 UNITÀ MONOFAMILIARI. UN VALORE AGGIUNTO: L'ECCELLENZA DELLA QUALITÀ IN ARCHITETTURA. PAROLE CHIAVE: SOSTENIBILITÈ, INNOVAZIONE, FLESSIBILITÀ.

Progetti

Giovanni Vaccarini

L'idea di progetto è quella di considerare le architetture all'interno del parco Cà Pozzi, come parte integrante del suolo. Gli edifici negli alberi sono pensati come le rocce affioranti esistenti, elementi che appartengono al suolo che con un'operazione tettonica affiorano dal terreno, vi si sporgono a cercare affacci e punti di vista: un sasso.

Dalla suggestione di un sasso raccolto sul sito si innesca un processo sinaptico che conforma una scheggia "metallica" di una roccia silicea in un edificio complesso in grado di rispondere alle istanze poste dal committente ed allo stesso tempo a quelle poste dall'appartenenza al suolo di Ca' Pozzi.

Gli edifici hanno un corpo di fabbrica che si con-forma e de-forma nel cercare affacci, luci, spazi tra gli alberi e sono orientati secondo l'asse eliotermico est-ovest con due ingressi distinti; a nord l'ingresso carrabile (con accesso alla parte interrata ), a sud l'ingresso pedonale (con tutta la parte esterna dell'edificio); gli spazi interni sono orientati in modo da poter avere gli spazi principali affacciati a sud e gli spazi di servizio sul lato nord.

Per quanto riguarda la tipologia, l'idea è quella di definire uno spazio fluido, un "tessuto" con una serie di elementi (scaglie) che si auto-organizzano attorno al campo degli usi possibili, un corpo/tessuto, una sorta di abitacolo da "indossare". Il tessuto, costituito da una serie di elementi scagliformi, è l'argomento compositivo principale, esso è composto da partizioni/contenimento flessibili che organizzano gli spazi strutturati per fasce funzionali. L'organizzazione dello spazio è per campi/aree: area collettiva (servizi, soggiorno, studio/ufficio, studio/terrazzo, ecc), area ludica (patio, palestra, solarium,musica, biblioteca, ecc ), aree individuali (abitacoli individuali). Le aree tematiche occupano lo spazio secondo uno schema a crescita variabile sia in funzione della variabile tempo che in funzione dei gruppi differenziati di utenza.

torna all'elenco progetti

18 commenti a "Giovanni Vaccarini"

  • Và il 08 aprile 2011:

    Molto originale..

  • Và il 08 aprile 2011:

    Molto originale ..

  • fabrizio zanni il 07 aprile 2011:

    molto interessante... notevole la vita dall'alto ed anche l'ultima prospettiva. L'"occhio" principale è trattato in modo intelligente e per niente banale.

  • Giovanni Fiamingo il 07 aprile 2011:

    E' sempre interessante vedere i tuoi progetti. Molto bello. In bocca al lupo.

  • Giovanni Fiamingo il 07 aprile 2011:

    E' sempre interessante vedere i tuoi progetti. Molto bello. In bocca al lupo.

  • Giovanni Fiamingo il 07 aprile 2011:

    E' sempre un piacere vedere i tuoi progetti. Bravo e in bocca al lupo.

  • giovanni bartolozzi il 07 aprile 2011:

    Questo progetto tiene insieme una molteplicità di aspetti importanti per una casa d’abitazione, primo tra tutti quello di far sentire lo spazio domestico come un’avventura quotidiana. Chi conosce l’architettura di Giovanni Vaccarini, con un piccolo sforzo, riuscirà a vedere questo progetto realizzato.

  • Gianfranco Scatigna il 06 aprile 2011:

    Complimenti Giovanni! il progetto è molto interessante. Mi piacciono la soluzione del "distacco" da terra dell'edificio ed il contrasto materico delle facciate. Un saluto e felice di averti risentito.

  • giovanni bartolozzi il 06 aprile 2011:

    Questo progetto tiene insieme una molteplicità di aspetti importanti per una casa d’abitazione, primo tra tutti quello di far sentire lo spazio domestico come un’avventura quotidiana. Chi conosce l’architettura di Giovanni Vaccarini, con un piccolo sforzo, riuscirà a vedere questo progetto realizzato.

  • urizzato il 02 aprile 2011:

    inutilmente complesso. creatività senza gusto

  • Brunetto De Batté il 31 marzo 2011:

    interessante questo tuo progetto Giovanni, questa tua scultura, conoscendoti, è molto più interessante di quanto sia qui rappresentata... è un buon progetto e spero in una sua riuscita

  • alejandro Acevedo il 31 marzo 2011:

    Spettacolare progetto integrazione è molto trovare interessanti informazioni circa Nizza molti successi.

  • Diana Tomasich il 30 marzo 2011:

    Mi piace per l'originalità dell'impianto, l'attenzione al paesaggio naturale in cui si inserisce, il senso di libertà che si respira negli spazi interni e per le grandi superfici vetrate che fanno "sentire" l'intorno.
    Diana

  • Sasa' il 30 marzo 2011:

    Bello...

  • tonino il 30 marzo 2011:

    I parametri di riferimento di un buon progetto, come sempre, sono quelli di un' architettura ben raccordata all'ambiente esistente.

  • Cesare Salvatori il 29 marzo 2011:

    Bel rapporto con il paesaggio-luogo

  • Pier Paolo Costantini il 28 marzo 2011:

    come al solito il Team di Giovanni Vaccarini non si smentisce mai. Bravi

  • Roberto il 28 marzo 2011:

    Davvero interessante, anche per un profano del settore come il sottoscritto!

Invia nuovo commento

  • Vedi anche

  • Concorso

    Ad aprile la giuria premierà i 3 migliori progetti. A settembre saranno realizzate le prime show villa.

  • Giuria

    Stefano Sist, Matteo Thun, Roberto Bianconi, Stefano Poretta, Luca Molinari, Ivan De Lettera.

  • Partecipanti

    Selezionati tra gli architetti emergenti che si sono già distinti in progetti particolarmente innovativi, o per la sensibilità nei confronti del contesto.

  • Blog

    Opinioni, commenti, notizie, video, eventi, articoli e continui aggiornamenti sul progetto CA'POZZI.

Iscriviti per poter ricevere la nostra newsletter.

È sufficiente inserire il tuo indirizzo email. Dopo l'iscrizione potrai continuare ad essere informato sull'evoluzione del progetto CA'POZZI attraverso la nostra newsletter.